YOGA IN GRAVIDANZA

 

Aspettare un figlio non implica il fatto di aspettarlo seduta su una sedia o su un divano.
Dobbiamo muoverci: camminare, nuotare, fare ginnastica prenatale.
Ottima la pratica dello Yoga Prenatale che ci aiuterà ad affrontare le ansie delle ultime settimane facilitando travaglio e parto.
Lo yoga in gravidanza allevia, inoltre, i gonfiori, facilita il transito intestinale e tonifica.É consigliabile iniziare la pratica dopo il terzo mese di gravidanza, in modo da poter sentire al meglio la respirazione addominale e in seguito la toracica e la clavicolare e in modo da poter approfondire al meglio le competenze di ascolto del corpo. Non esiste infatti una sequenza di figure prestabilita, anche se vengono privilegiate posizioni che hanno effetto sulla parete pelvica, sulla colonna vertebrale e sulle articolazioni di caviglie e ginocchia.